Il genocidio negato. Vincenzo Rizzo su Il Sussidiario.net

GENOCIDIO DEGLI ARMENI/ Da Varujan a Dink, la memoria sfida i deserti del potere

Pubblicazione: 24.04.2021 – Vincenzo Rizzo

Oggi, 24 aprile, si fa memoria del genocidio degli Armeni. Un milione e mezzo di persone sterminate dalla Turchia di Mustafa Kemal

Il 24 aprile è il giorno in cui si fa memoria del genocidio degli Armeni. Una strage inenarrabile preceduta da massacri, vessazioni, soprusi. Una storia spesso dimenticata, messa da parte, qualche volta negata. Un fatto doloroso che suscita ancora violenza fisica o verbale contro chi osa ricordarla. Basti pensare all’omicidio del giornalista Hrant Dink del 2007 in Turchia perpetrato per intimidire le voci coraggiose e per negare l’entità dello sterminio (1,5 milioni di vittime). O alle furiose reazioni della diplomazia turca contro Papa Francesco che usò la parola genocidio, ricordando l’accaduto nel 2015. Vale la pena citare, a tal proposito, le scellerate parole di Hitler: “Chi si ricorda oggi del genocidio degli Armeni?”, pronunciate il 22 agosto 1939 come premessa a nuovi massacri e alla Shoah. Fare memoria è dunque ancora oggi necessario come esercizio di vigilanza etica e atto di giustizia rispetto alle vittime.

Leggi tutto su Il Sussiiario.net

Il genocidio negato. Vincenzo Rizzo su Il Sussidiario.netultima modifica: 2021-04-24T21:06:23+02:00da maurozuccari
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento